Il Consiglio Comunale approva la modifica dello Statuto di Hera e del patto di sindacato

Nella seduta odierna, il Consiglio Comunale ha approvato la proposta di modifica dello Statuto di Hera e del Patto di Sindacato; hanno votato a favore i Consiglieri di maggioranza, contro Forza Italia e Movimento 5 Stelle, astenuti NCD e Imola Migliore-Liberi a Sinistra.

Dal prossimo luglio le azioni dei Comuni saranno vincolate nella misura del 38%, mantenendo comunque il controllo pubblico attraverso lo strumento del voto doppio dei soci che manterranno bloccate le azioni per almeno 24 mesi.

L’intenzione dell’Amministrazione comunale e di Con.Ami è quella di mantenere i propri titoli azionari, anzi il Consorzio pubblico vuole intendere acquistare ulteriori titoli; nel piano triennale, infatti, verranno acquistati azioni per € 3.000,00=..

La ragione di tale scelta è quella di mantenere una strategia economica remunerativa, rilevante sia per l’Amministrazione Comunale sia per manetere il peso della quota pubblica del Consorzio rispetto agli altri azioni.

Contraddittorio, infine, il voto contrario di Forza Italia; nel corso del Referendum aveva giustificato il No ritenendo necessario l’intervento del privato nel mercato, mentre oggi vota contro, domandando un maggiore intervento pubblico nel settore.

Paola Tassinari, Roberto Grementieri, Consiglieri Comunali PD