Una Mozione sul tema della Donazione degli organi Il Pd deposita una Mozione per tutelare e ad accogliere il progetto “Carta di identità-donazione organi”

Donazione organi

La donazione di organi e di tessuti rappresenta – dichiara Daniela Spadoni, Consigliera comunale Pd – un atto di solidarietà verso il prossimo, un segno di grande civiltà e di rispetto per la vita. Il trapianto di organi rappresenta un’efficace terapia per alcune gravi malattie e l’unica soluzione terapeutica per alcune patologie non altrimenti curabili.


La rete regionale dell’Emilia-Romagna si conferma un sistema di qualità, capace di utilizzare al massimo le opportunità di donazione in condizioni avanzate di sicurezza. Sono stati 106 i donatori nel 2013, pari a 24,4 donatori per milione di abitanti, a fronte di una media italiana di 18,6; gli organi prelevati sono stati 304, di cui 277 trapiantati (91,1% dei prelevati); le opposizioni al prelievo sono state il 22,9% (29,6% la media nazionale).
A Imola presso l’Ospedale Santa Maria della Scaletta ha sede una Banca certificata di conservazione delle cornee, sotto la direzione del dott. Paolo Bonci. Unica filiale della Banca delle Cornee regionale di Bologna, questa struttura sanitaria pubblica raccoglie, conserva e distribuisce cornee a scopo di trapianto, garantendone tracciabilità, qualità, idoneità e sicurezza.
L’Azienda USL di Imola rappresenta in Regione una eccellenza per il trapianto di cornea e ciò grazie alla importante attività di studio della equipe a ciò dedicata e alle enormi possibilità scientifiche permesse dall’esistenza della stessa Banca Cornee.
La carta di identità è un documento di riconoscimento strettamente personale dove sono contenuti i dati anagrafici e altri elementi utili ad identificare la persona a cui tale documento si riferisce e che tutti i cittadini sono tenuti ad avere.
La raccolta e l’inserimento delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi e tessuti al momento del rilascio o rinnovo del documento di identità rappresenta una opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni e pertanto incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori, a tale scopo è stato messo a punto un modello procedurale con il progetto CCM (centro nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie) “la donazione organi come tratto identitario” già attivo dal 23 marzo 2012 nei Comuni di Perugia e Terni.
Si evidenzia inoltre che dal progetto CCM è stato predisposto un piano formativo e di comunicazione da utilizzarsi nei Comuni.

Questa iniziativa – dichiara Marcello Tarozzi, Capogruppo Pd – potrà avere un alto valore sociale e benefici pratici di immediatezza operativa che potranno derivare dallo stretto collegamento tra la Banca Dati Comunale delle volontà manifestate positivamente alla donazione degli organi e dei tessuti in sede di rinnovo/rilascio della carta di identità e la Banca Dati in possesso del CNT e delle sue diramazioni regionali.

La Mozione chiede di impegnare la Giunta:

– A tutelare e ad accogliere il progetto “Carta di identità-donazione organi, come su descritto;
– Ad aderire al progetto Carta di identità-donazione organi;
– A porre in atto tutti gli strumenti adeguati al fine di una concreta attuazione del progetto stesso con riferimento in particolare alla formazione del personale nell’ambito delle linee predisposte dal progetto, alla comunicazione/informazione che deve essere svolta dal Comune secondo le linee di indirizzo elaborate dal CNT, alle modificazioni al software a cura del sistema informatico del Comune che deve tenere conto delle linee di indirizzo elaborate dal SIT.