Si è conclusa la Festa d’Agosto del PD di Castello tra grande partecipazione ed interessanti iniziative

La festa dell’Unità d’agosto di Castel San Pietro Terme si è appena conclusa, grazie all’impegno di tanti volontari è stata una delle edizioni più riuscite, abbiamo registrato un’eccezionale partecipazione di persone che hanno affollato lo stand gastronomico e hanno assistito agli incontri politici che hanno visto la presenza di esponenti di livello nazionale.

Siamo molto felici che gli incontri politici organizzati abbiano riscosso tanto successo e attirato tanta attenzione. Siamo felici anche che abbiano permesso a chi ha posizioni diverse da quelle del PD di poter discutere sugli argomenti da noi proposti. Ci dispiace invece che il fulcro della discussione, anche sulla stampa, sulle iniziative politiche sia una strumentalizzazione del fatto che Debora Serracchiani su facebook non abbia scritto Terme e abbia indicato Imola accanto a Castel San Pietro, indicazione del tutto legittima perché riferita alla Federazione del PD. Fin qui è folklore. Quello che ci dispiace umanamente è l’utilizzo del nome di Marco Parenti, con il quale, al di là delle diverse posizioni, c’è sempre stato un rapporto di reciproco rispetto. Politicamente invece ci rendono perplessi commenti e valutazioni che appartengono ad un passato ormai remoto in un momento in cui  si dovrebbe parlare di città metropolitana, di nuovi ambiti amministrativi, di reti ospedaliere che superano i confini delle ASL. Siamo consapevoli che legittimamente persone e forze politiche dissentano dalle nostre posizioni, il fatto che utilizzino vecchie polemiche e che si limitino a commentare nostre iniziative senza promuoverne di proprie ci sembra però il sintomo di una mancanza di elaborazione politica e di idee. Da parte nostra continueremo invece a discutere e proporre idee e progetti per il futuro delle nostre comunità.

Francesca Marchetti, Segretaria PD Castel San Pietro Terme