I Centri di Istruzione per adulti: una realtà rilevante che previene l’esclusione sociale

Nella seduta consiliare del 23 settembre 2015 si è trattata la mozione presentata dal gruppo consiliare del PD sui Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti, scuole pubbliche statali dedicate all’istruzione degli adulti.

I corsi attivati dal CPIA consentono agli adulti di conseguire il titolo di istruzione di scuola primaria, media e superiore e si occupano dell’insegnamento della lingua italiana agli stranieri, conoscenza fondamentale per una migliore integrazione e necessaria per la richiesta di Permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo (c.d. Carta di soggiorno).

Il CPIA con sede amministrativa ad Imola ha come partner di rete gli Istituti Scolastici di II grado  (IIS F. Alberghetti, IIS Paolini-Cassiano, IIS B. Scappi) e gli Enti di Formazione (CIOFS, CEFAL, CNOS) ed è organizzato in una rete territoriale articolata in più punti di erogazione diffusi nel territorio in modo da raggiungere con i propri corsi l’utenza nei luoghi in cui vi sia un maggior numero di richieste.

Il Consigliere Gambi ha dichiarato che “Il servizio di istruzione offerto agli adulti ha una particolare rilevanza in un momento nel quale la crisi economica rischia di determinare un impoverimento anche culturale che può determinare pericolosi fenomeni di esclusione sociale. Inoltre il CPIA favorisce l’innalzamento dei livelli di istruzione e il consolidamento delle proprie competenze ed è quindi utile in particolare a chi abbia perso il lavoro e sia in cerca di un altro impiego. Il CPIA costituisce un punto di riferimento per la realizzazione di azioni destinate alla popolazione adulta e rappresenta anche un percorso di prevenzione dall’esclusione sociale”.

La mozione, presentata dai Consiglieri Giacomo Gambi, Sonia Manaresi, Daniela Spadoni e votata all’unanimità, impegna il Consiglio Comunale e la Giunta a farsi promotori di iniziative di promozione dei corsi del CPIA, a creare sinergie con il tavolo delle imprese, i sindacati, il centro per l’impiego e l’Informagiovani affinché tali corsi siano conosciuti e promossi ed a rendere disponibili gli spazi di cui eventualmente abbia necessità nei prossimi anni il CPIA per svolgere le attività anzidette.

Il gruppo consiliare PD del Comune di Imola